Skip to main content
Il perdono della cappella di Saint-Sauveur
Chapelle de Saint Sauveur
Il 24/07/2022

Il perdono della cappella di Saint-Sauveur

favorite_borderAggiungi ai preferiti
Chapelle Saint-Sauveur
56410 ERDEVEN
Messa del perdono nella cappella di Saint-Sauveur alle 11:00

Il villaggio di Saint-Sauveur era anticamente chiamato Loc-Clément, il che spiegherebbe la presenza della statuetta di questo santo nella cappella di Saint Sauveur. Tuttavia, il suo cognome attuale è molto antico. L'edificio risale all'inizio del XVI secolo: il pinnacolo, la porta ovest, gli artigli inclinati dei frontoni, i pinnacoli sui contrafforti angolari, risalgono alla prima metà di questo secolo. La porta sud decorata con una ricca decorazione del II Rinascimento potrebbe essere stata rifatta nella seconda metà del XVI secolo.

I lavori del XVII o XVIII secolo portarono alla rimozione della campata del capezzale (sostituita a sud, come nella cappella di Saint-Germain nel 1635) per consentire l'installazione di una pala d'altare, oggi scomparsa.
Nel 1900: la rottura della cornice porta alla parziale rovina della parete sud (Danigo, 1986).
1943: la cappella viene colpita da una granata, viene restaurata nel dopoguerra.
1967-1968:restauro degli interni (repointing), struttura e coperture, vetrate contemporanee, a cura di residenti locali.

Costruita in un punto alto, nelle immediate vicinanze di diversi lech (o stele) che ancora rimangono, la cappella occupa la parte occidentale del paese. È costruito in pietra tagliata di granito, di grande apparato regolare. Di pianta rettangolare con un solo vaso ed abside piatta, presenta quattro contrafforti angolari ornati da gocciolatoi di pinnacoli muniti di uncini. È coperto da un tetto di lunghe sezioni di ardesia, che offre un nucleo leggero. I timpani scoperti hanno ganci sui pendii, una scala rettilinea è disposta sul versante settentrionale del timpano occidentale per accedere al pinnacolo. Una cornice che forma un gocciolatoio sopra la base costeggia l'intero monumento e mette in evidenza l'alzatina delle panchine esterne sulle facciate ovest e sud. L'edificio è aperto, ad ovest: da una porta semicircolare modanata a tori; Sud :una porta ad arco a tutto sesto riccamente decorata, con una finestra ad arco a tutto sesto (XIX sec.) a sinistra, una finestra ad arco ogivale a destra e una grande finestra ad arco a destra, quest'ultima probabilmente riutilizzando elementi di quella del capezzale; a nord, la vecchia porta è bloccata. La parete del capezzale conserva la traccia di un'antica campata (ricoperta) di cui rimane il pinnacolo superiore e, sopra lo stemma con scudo (illeggibile) scandito da colonnine. Notevole la decorazione della porta sud. Si compone di un'alta trabeazione sorretta da due lesene lisce. Le cornici sono molto prominenti e la fattura delle losanghe, delle volute e delle colonnine scolpite, particolarmente ordinata. Il pinnacolo a base quadrata ha lesene angolari. È sormontato da una freccia a forma di piramide sormontata da una croce. All'interno la boiserie è recente e nasconde la struttura dell'antica cornice ad eccezione di alcune traverse. Solo lo spazio del coro è lastricato in granito (compresa una lapide), il resto della navata conserva un pavimento in terracotta.

Date di apertura

Il 24/07/2022
vedere più date
Chapelle Saint-Sauveur
56410 ERDEVEN

Lingue parlate

français

Raccomandato per voi

Alloggi popolari, attività, eventi, visite e passeggiate