Skip to main content
Hoedic - Tour de l’Île
hoedic-randonnee-morbihan-bretagne-sud
hoedic-randonnee-morbihan-bretagne-sud

Hoedic - Tour de l’Île

favorite_borderAggiungi ai preferiti
Durata: 2 ore
Distanza: 8 km
Facile

Segui il sentiero costiero.
Partenza: da Port D'Argol, seguire il sentiero costiero a destra dietro il terminal dei traghetti.

Passo dopo passo :

1- Vedi a sinistra la fossa del Douet (ex lavatoio) e, a destra, la baia di Gadouen, Port l'Eglise e l'antica casa delle scialuppe di salvataggio.
2- Dopo la costa granitica, non lontano da Port Neuf, crolla sulla riva una strada rialzata costruita da prigionieri tedeschi. Gli archeologi Saint-Just e Marthe Péquart hanno scoperto tombe mesolitiche che costituiscono, con Téviec, le più importanti necropoli mesolitiche in Europa (uno degli scheletri si trova nel Museo della Preistoria, Carnac). I micascisti fanno brillare la baia di Men Du a nord.
3- Il castello di Pointe du Vieux è uno sperone sbarrato (habitat fortificato) che segna il paesaggio e risale all'età del ferro. Su questo punto è visibile anche un allineamento di menhir.Al tempo della marina velica, le flotte si rifugiarono nel porto a nord dell'isola, “Chambre d'Hoedic”, prima di attaccare Belle-Île o la terraferma.
4- La punta di Caspéraquiz, di fronte al Calvario di Port Blanc, ha cumuli di pietre.
5- Il primo villaggio di Hoedic si trovava a Paluden. A sud della frazione è visibile un tracciato di menhir.
6- La Casa Perduta fu il rifugio dei lavoratori della cava durante la costruzione del Forte. È possibile accedere alla Tourelle de Beg Melen con la bassa marea.
7- Il Forte (1853) fu dismesso poco dopo la sua costruzione. Ospita una capanna di sosta, associazioni, una mostra sul patrimonio dell'isola.
8- I gabbiani nidificano al Grand Mulon.
9- Il Menhir della Vergine e il Dolmen della Croce, classificati Monumenti Storici, sono diventati luoghi di processione (XVIII secolo). Una statua della Vergine in cima al Menhir, oggi scomparsa, e la croce sulla lastra di copertura del dolmen sepolto sotto il suo tumulo mostrano la cristianizzazione di questi megaliti.Un menhir sdraiato è visibile anche a nord-est del sito.
10- Treh Signago fungeva da rifugio per i Sinagot e per i pescherecci del Golfo del Morbihan.
11- Pointe Beg Lagad ospita un Fort Vauban.
12- Le vecchie case del paese sono casolari bassi. La chiesa, ricostruita nel 1853, domina l'isola e il mare, poco distante dal paese. Il vecchio semaforo (1861) ospita un alloggio.
Port Argol
56170 HOEDIC

Lingue parlate

français

Raccomandato per voi

Alloggi popolari, attività, eventi, visite e passeggiate